Winexperience

Winexperience


Pugnitello: vitigno autoctono toscano

Winexperience

Il Pugnitello è un antico vitigno toscano a bacca nera che deve il suo nome proprio alla forma del suo grappolo, simile a un piccolo pugno. Un vitigno del quale si erano perse le tracce e che è stato riscoperto e studiato a partire dalla fine degli anni ‘80 dalle Università di Firenze e Pisa nei vigneti sperimentali di San Felice (Vitiarium). Risultato di oltre 20 anni di ricerca è stata proprio la scoperta di questo vitigno altrimenti destinato all’estinzione, probabilmente proveniente dalla provincia di Grosseto, in parte somigliante al Montepulciano.
A produrlo in purezza sono una manciata di cantine toscane e tra queste la cantina Le Buche della famiglia Olivi, nel cuore delle colline senesi al centro della zona etrusca.

Winexperience

“La nostra cantina – spiega Riccardo Olivi che insieme al padre Giuseppe si occupa della cantina Le Buche – ha deciso di produrre questo vino su suggerimento del nostro agronomo, Andrea Paoletti che era in contatto con  l’Università di Firenze e più precisamente con il Prof.re Bandinelli responsabile del progetto di recupero di alcuni antichi vitigni autoctoni. Abbiamo piantato il vitigno nel 2005 e nel 2007 abbiamo prodotto la prima annata”.
“Il Pugnitello è oggi il nostro fiore all’occhiello, uno dei nostri vini più rappresentativi e che ci dà più visibilità. Lo produciamo nei nostri vigneti nel territorio di Sarteano (SI) ad un’altezza di circa 300 metri sul livello del mare. Caratteristica di questo vino è una resa per ettaro molto bassa (circa 30 quintali per ettaro). La produzione è molto variabile ed estremamente sensibile alle variazioni di temperatura, soprattutto in primavera. Dai nostri due ettari vitati abbiamo produciamo solamente 5000 bottiglie, e qualche anno è capitato anche che non producessimo nulla”.

Winexperience


Le sue uve sono raccolte rigorosamente a mano, riposte in cassette e lavorate in giornata previa un’accurata selezione su doppio tappeto di cernita. Una volta diraspate le uve cadono per gravità nei serbatoi, dove fermentano con le bucce per circa 20-25 giorni senza l’aggiunta di lieviti. Il vino viene affinato per circa24 mesi in botti da 10Hl e successivamente in bottiglia per un anno. Il grappolo del Pugnitello è piccolo e compatto, la buccia è spessa e il colore è blu intenso. Il vino che ne deriva ha un colore rosso rubino molto intenso con tonalità violacee, che al naso si presenta leggermente erbaceo mentre al palato rivela un gusto pieno, elevata gradazione alcolica, buona acidità e tannini di elevata finezza. 

Per saperne di più:https://www.lebuche.com//prodotto/I/rif000001/665/PUGNITELLO-2010-IGT-Toscano-Rosso