TUTTO QUELLO CHE C'È DA SAPERE SUL TAPPO SPUMANTE #01

TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE SUL TAPPO SPUMANTE #01


TUTTO QUELLO CHE C'È DA SAPERE SUL TAPPO SPUMANTE #01
Alessandra Possamai
Responsabile Ufficio qualità
qualita@portocorkitalia.com

Il tappo spumante: quali sono le sue caratteristiche principali? E perché ha quella tipica forma “a fungo”? Cosa si intende per effetto corona? I consigli per una buona tappatura e problematiche legate al suo errato utilizzo. Tutto quello che c’è da sapere sul tappo specifico per vini spumanti.

1. LE CARATTERISTICHE DEL TAPPO SPUMANTE E LA FUNZIONE DELLE RONDELLE
I tappi da spumante sono costituiti da un corpo di sughero agglomerato sul quale sono incollate una o due rondelle di sughero naturale, che costituiscono la parte a diretto contatto con il vino. Per motivi di economia il tappo di sughero per vino spumante può essere realizzato anche senza rondelle risultando così costituito da un unico pezzo in agglomerato.
Il corpo in agglomerato è realizzato a “stampo individuale”, tecnica che permette di ottenere uniformità di densità e dimensioni e garantire migliori prestazioni di resistenza alla torsione e tenuta alla pressione.

Le rondelle sono dei cilindri di sughero naturale, di diverse dimensioni, che vengono ottenute a partire da plance di sughero sottile, particolarmente compatto e di fine poratura, selezionate prima della stagionatura e dopo la bollitura.

Qual è la funzione delle rondelle?
Il numero e la presenza delle rondelle condiziona le diverse modalità di utilizzo del tappo da spumante visto che l’agglomerato e le rondelle hanno densità diverse (le rondelle sono meno dense). Pertanto nel caso del tappo senza rondelle e con una sola rondella in cui le parti di sughero naturale (meno dense) sono sostituite in tutto o in parte dall’agglomerato la profondità di affondamento nel collo della bottiglia sarà proporzionalmente minore rispetto al tappo con due rondelle.
L’affondamento del tappo è infatti inversamente proporzionale al quantitativo di agglomerato destinato a entrare nella bottiglia e si realizzerà a: 23mm nel caso dei tappi con due rondelle, 20mm con il tappo con una rondella, 18mm con il tappo senza rondella.
Questo permetterà di formare correttamente la testa del tappo a seguito della gabbiettatura.